GO UP

PROGRAMMA

  • 1°GIORNO: COLLETORTO (cena)
    Prevedere un arrivo nel pomeriggio nella Valle del Fortone, in località Colletorto (eventuali trasferimenti dalla stazione dei treni di Termoli o Campobasso tra le h. 15.00 e le 16.30 su richiesta). Sistemazione in agriturismo ed assegnazione dei cavalli per il giorno successivo. Cena e pernottamento in agriturismo.
  • 2°GIORNO: COLLETORTO / CASTELBOTTACCIO (colazione/pranzo/cena)
    Colazione e partenza. Nei primi km il tratturo contrariamente alla sua solita direzione nord-ovest punta verso sud- ovest riprendendo verso nord-ovest solo dopo Ripabottoni. In questa prima giornata il tratturo presenta tanti dislivelli in quanto si passa di valle in valle, da quella del torrente Cigno sotto Sant’Elia a Pianisi sino a quella del fiume Biferno. Vegetazione caratterizzata da arbusti, macchie alberate, uliveti e cereali. Il torrente Cigno si guada facilmente e da li si ricomincia la salita verso Ripabottoni. Passeremo adiacenti all’abitato e poco più avanti lasceremo Morrone sulla nostra destra in alto. Il tratturo qui è ricco di ginestra e rosa canina mentre nei tratti dove esso è ancora nella sua integrale larghezza è ricco di sulla e scorzonera. Guadare il Biferno non è semplice come per il torrente Cigno, esso porta sempre molta acqua. Superato il fiume inizia la risalita che ci porterà a Castelbottaccio, piccolo borgo molisano metà della nostra prima giornata di cammino. Cena e pernottamento in agriturismo.
  • 3°GIORNO: CASTELBOTTACCIO / CIVITANOVA DEL SANNIO (colazione/pranzo/cena)
    Colazione e dopo aver preparato i cavalli la compagnia può rimettersi in movimento. Il tratturo sarà intercettato in zona Colle Marasca, a 900 metri di altitudine. Qui l’antica autostrada, il “gigante verde” apprezzabile in tutti i suoi 111 metri di larghezza. Dal fiume Biferno si va verso il Trigno. Tante le “morge” a vegliare sull’antico cammino… degna di nota è Morgia Sant’Angelo, conosciuta anche come la “leonessa” per la curiosa forma che ricorda il felino, sede di un insediamento umano preistorico e in epoca longobarda votata al culto di San Michele Arcangelo. A metà strada ci si rifocillerà con un nutriente pranzo al sacco e un po’ di riposo. Si attraverseranno i due centri abitati di Salcito e Bagnoli del Trigno, per concludere il tragitto nel pomeriggio a Civitanova del Sannio. Cena, e tipica e pernottamento in agriturismo.
  • 4°GIORNO: CIVITANOVA DEL SANNIO / COLLEMELUCCIO (colazione/pranzo)
    Dopo la colazione si monta in sella per vivere l’ultimo tratto del nostro affascinante viaggio sul tratturo Celnao-Foggia. Si inizia a toccare l’alto Molise. Il paesaggio cambia completamente: ettari di bosco, cerrete per lo più. Siamo intorno ai 1000 metri d’altitudine. L’aria fresca sul volto dei cavalieri, tra le criniere dei cavalli, ad addolcirne la fatica. La compagnia punta in direzione Carovilli, comune della provincia di Isernia. Lungo il percorso lascerà il tratturo per addentrarsi nel bosco sede della struttura Altavia, ristorante e bistrot, dove sosteremo per il pranzo, a due passi la riserva Mab di Collemeluccio-Montedimezzo, patrimonio UNESCO. Relax, saluti e rientro per recuperare i mezzi propri (o trasferimento alla stazione di Campobasso o Isernia dopo le h. 17.00).

NOTA: L’itinerario sopra descritto è da considerarsi indicativo. Potrebbe essere soggetto a variazioni dovute alle condizioni meteo o circostanze indipendenti della nostra volontà.